Certificato Casellario uso Lavoro

Il certificato Casellario Giudiziale uso lavoro viene rilasciato su istanza del datore di lavoro e certifica i provvedimenti passati in giudicato in materia penale e civile carico di un lavoratore. Il certificato uso lavoro è richiesto in tutti i casi di svolgimento di una attività a diretto contatto con i minori.

Compila il modulo con i campi necessari

Vuoi richiedere questo servizio?

Puoi ottenerlo in soli 3 passaggi:

  1. Accedi con le tue credenziali o registrati
  2. Ricarica il tuo Plafond a partire da € 10,00
  3. Richiedi il servizio
Id 217
timer
Tempo medio di consegna 3 gg. lavorativi

Certificato Casellario uso Lavoro € 37,05

**Tasse € 19,92

IVA (22%) € 8,15

TOTALE € 65,12

**Importo riferito a tasse, tributi e diritti

Descrizione

Il certificato Casellario uso lavoro viene richiesto dal datore di lavoro presso l'Ufficio del Casellario Giudiziale e certifica i provvedimenti di condanna in materia penale e civile emessi dal Tribunale a carico di un lavoratore. Con decorrenza dal 26 ottobre 2019, data della entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 122 del 2018, il Casellario Giudiziale rilascia il certificato con indicazione delle condanne previste ai sensi degli art. 600 e 609 del Codice Penale e delle sanzioni interdittive emessa dal Tribunale a carico di una persona riferite ad attività lavorative che comportino un contatto diretto, regolare e continuativo con minori.

NOTE
* Il servizio Assistenza Clienti provvederà ad inviare il modulo di delega per la richiesta del certificato che dovrà essere firmato dal richiedente ed inviato unitamente alla copia del documento di identità e codice fiscale del legale rappresentante, al documento di identità del lavoratore ed alla visura camerale della società.
* I tempi di consegna standard e con urgenza decorrono dalla ricezione dei documenti (modulo di delega, documento di identità, visura camerale).
* Le spese escluse IVA sono relative ai diritti del Casellario (euro 3,92), alla marca da bollo (euro 16,00) imposti dalla Cancelleria del Casellario Giudiziale del Tribunale (Decreto Dirigenziale del 4 luglio 2018).
* Eventuali costi integrativi per la apposizione della apostilla uso estero richiesti da Consolato o Ambasciata del Paese estero verranno comunicati dal servizio Assistenza Clienti e dovranno essere saldati prima dell'invio del certificato.